Vercelli: “Vita in guerra” al Rotary Club Vercelli

Il Rotary Club Vercelli ha ospitato durante la sua ultima riunione di martedì 15 novembre la presentazione del libro fotografico “Vita in guerra”, che raccoglie le fotografie del tenente medico Paolo Barelli che ha documentato istanti di vita degli alpini, impegnati nelle operazioni della Seconda Guerra Mondiale. “Mi fa molto piacere ospitare la presentazione di questo prezioso volume – ha esordito introducendo la serata Adriana Sala Breddo, Presidente del Rotary Club Vercelli – poiché concordo con quanto scritto sulla quarta di copertina, si tratta cioè di un libro inconsueto ed originale. Alle bellissime foto di Barelli, che raccontano la quotidianità su tre fronti durante la guerra, si uniscono gli odierni testi di giovani studenti universitari e liceali cittadini. Un importante legame tra passato e presente”. Apprezzati relatori della serata sono stati il Tenente Colonnello Mario Renna e Piero Medri. Il primo è un ufficiale del Genio Alpino dell’Esercito, con all’attivo dodici missioni internazionali, che si occupa dal 2005 di comunicazione. E’ stato portavoce della NATO in Kossovo, un fronte oggi di grande attualità e Capo Sezione Stampa del Gen. Figliuolo, Commissario per l’emergenza Covid. Mario Renna è anche autore e curatore di diversi libri sul mondo militare. L’altro relatore Piero Medri, dopo il servizio militare svolto come Sotto Tenente presso il Battaglione Saluzzo della Brigata Alpina Taurinense, si è iscritto all’Associazione Nazionale Alpini ed attualmente è Presidente della Sezione di Vercelli. Molto attivo nel volontariato, ha partecipato a rilevanti emergenze, come l’alluvione di Trino del 2000 e il terremoto in Abruzzo nel 2009. I relatori hanno sottolineato che il libro è il risultato del lavoro di un gruppo di persone di età ed esperienze diverse, dalla Famiglia Barelli ai membri della Associazione Nazionale Alpini di Vercelli, da militari a giovani studenti liceali ed universitari che hanno prodotto i testi di accompagnamento della grande opera. Il volume storico è stato pubblicato quest’anno in occasione dei 150 anni della istituzione del Corpo degli Alpini, avvenuta con decreto Regio del 15 ottobre 1872 a Napoli. Il libro, composto da 183 fotografie in bianco e nero, presenta una eccezionale testimonianza e fa percepire la vita, le battaglie, i tanti disagi e le sofferenze dei giovani di allora, che hanno vissuto la guerra negli anni più belli della loro vita. Le bellissime foto sono state scattate da Barelli con una mitica Rollei, la Ferrari delle macchine fotografiche di allora. I due relatori hanno ricordato che quei ragazzi, i cui volti appaiono nelle vecchie foto, nonostante le privazioni e il dolore sono stati capaci di dare solidarietà ed umanità alle popolazioni civili incontrate. In particolare il Tenente Colonnello Renna ha voluto mettere in evidenza come il Corpo degli Alpini si fondi su forti legami di amicizia e solidarietà, principi questi che accomunano il Corpo alla famiglia e all’etica rotariana. La serata è sta molto apprezzata dai numerosi Soci presenti che, al termine degli interventi dei due relatori, hanno posto varie domande a testimonianza dell’interesse suscitato dal libro. Nel corso della riunione vi è stato anche un momento molto importante per i rotariani, quando la Presidente Adriana Sala insieme a tutti i Soci, ha festeggiato il venticinquesimo anno di iscrizione al Rotary Club Vercelli di Alessandro Pagni. Nella famiglia rotariana vi sono ricorrenze importanti che non vanno dimenticate, poiché sono significative.

Vercelli: “Vita in guerra” al Rotary Club Vercelli

Blog | Commenti